la luna e l’aurora

Le stelle della notte

fanno a gara per essere più belle…

vezzi luminosi

a corteggiar la Luna sovrana,

 passa il tempo

e la luna svanisce tra le braccia

di un’assonnata Aurora

che dà il buongiorno

al mondo intero.

 

 

l’arcobaleno

dopo una pioggerellina domenicale

si è presentato quest’ arcobaleno….

 

da “il profeta”…

Alcuni di noi sono come inchiostro, altri come carta.

E se non fosse per il nero di alcuni di noi, altri sarebbero muti.

E se non fosse per il bianco di alcuni di noi, altri sarebbero ciechi.

K. Gibran

 

le donne sono come le stelle

‘E femmene so comme ‘e stelle
si te pierde li ‘a guardà
ce ne stanno a mille a mille
piccerelle, so scintille
t’ vizzein’ ammiez’o fuoco
e perciò ‘n’e può cchiappà

si l’affierre ‘e ffai stutà
lass’e stà, lass’e vulà
po’ te cuoci, te fai male
e cu chi ta vuò piglià

si sapisse comme è bello
a vedè sti lamptelle
ca se specchiano dint’ all’uocchie
‘e chi ‘e sape accarezzà

una ‘e lloro è ‘a stella mia
pecchè quanno ‘a notte è scura
e stu core s’appaura
pare comme si ‘a sentesse
ca me dice
aiza ‘a capa, sient’ addore
guarda ‘ncielo e staje sicuro
tanto io stongo sempe ccà… 

(Vincenzo Salemme)

le donne sono come le stelle, se ti fermi ad ammirarle ce ne sono a migliaia, molto piccole….sono come scintille in mezzo al fuoco per cui non puoi prenderle…se le afferri potresti spegnerle, qindi lasciale volare altrimenti ti scotti e con chi te la vuoi prendere?
Sapessi come è bello vederle specchiarsi negli occhi di chi le sa accarezzare…. una di loro è la mia stella perchè quando fa notte e il cuore si spaventa, pare come se la sentissi dirmi “alza la testa, senti l’odore, guarda in cielo e stai sicuro …..tanto io sto sempre quà!”

                

cos’è il piacere?

Il piacere è un canto di libertà
è la fioritura di tutti i desideri
è una profondità che invoca un’altezza
è lo spazio infinito
che ha radici nel cuore della terra.
Il piacere
è il raccolto di un’estate
il silenzio della notte
che fa di una lucciola una stella
è la fiamma e il vento
è l’arpa che vibra nell’anima
musica dolce e suoni confusi.
Il piacere
è un tesoro con mani tremanti
è una necessità e un’estasi
è un messaggero d’amore
è una sorgente di vita.

K.Gibran

il salvagente

La poesia è il salvagente
cui mi aggrappo
quando tutto sembra svanire.
Quando il mio cuore gronda
per lo strazio delle parole che feriscono,
dei silenzi che trascinano verso il precipizio.

Quando sono diventato così impenetrabile
che neanche l’aria
riesce a passare.

K.Gibran

                            

Anche per me la Poesia

è il mio salvagente….

 

 

 

tristezza…

Interrogo la tristezza e scopro

che non ha il dono della parola;

 eppure, se potesse,

sono convinto che pronuncerebbe

una parola più dolce della gioia. 

K.Gibran