un Angelo di seconda classe

 

Diversi episodi accaduti di recente mi fanno venire in mente Clarence,  l’Angelo di “seconda classe” che per conquistarsi le ali viene inviato sulla Terra dove dovrà compiere una buona azione (nel celebre film “la vita è meravigliosa” con James Stewart).

Sull’argomento sono un poco scettico;

 secondo voi…. davvero esistono gli Angeli?

 

nel “guazzabuglio” del cuore….

Quando la paura opprime,                                 

la gioia si reprime….

sicurezze incerte

che lasciano impotente.

Il futuro anelato

fugge silenzioso,

il cuore straziato

batte ansioso,

nuovi doveri

risvegliano dispiaceri,

antiche colpe

creano una coltre…..

son timide speranze

che aprono le danze

a nuove fantasie

camuffate da follie.    

                                 

la mia telegiornalista non c’è più

 

La mia telegiornalista preferita, come amavo definirla,  non c’è più.

Quando stamani ho appreso la notizia, sono rimasto di stucco e non vi nascondo la mia profonda commozione.

Di lei parlai tempo fa in un post e non riesco a trovare altre parole da aggiungere a quelle già scritte allora.

 

Cara Maria Grazia,

mi mancheranno la tua dolcezza, la tua voce carezzevole, il tuo fascino….

che Dio ti abbia in gloria!

 

 

ti ho cercato sempre

Cara Poesia,

sei l’unica compagnia che ho cercato sempre

per plasmare le mie emozioni,

per dare voce a chi non ha voce….

e non mi hai mai deluso.

(cher poème, je toujours essayé)

 

 

 

5 minuti di serenità

Credo sia capitato anche a voi

di incontrare sui treni locali quei ragazzi musicisti

che ti regalano pochi minuti di serenità esibendosi

nelle loro performance canore, fatte di musica

dolce, non aggressiva.

      E’ capitato a me in un piovoso pomeriggio

di questo mese balordo dal punto di vista meteo.

      Una chitarra, un contrabbasso e le percussioni.

  Poche risorse strumentali che amalgamate

sapientemente con le loro voci, mi hanno

saputo trasmettere tutta l’intensità di quei ritmi

e di quelle melodie che adoro tanto.

      Mi sembrava di ascoltare i “Gipsy Kings” !

E poi, per me che amo la musica e suono il pianoforte

è stato un invito a nozze….

   “Cuando sei Maria Dolores, cuando sei quei mal

d’amore”….e ” Volare, oh oh, cantare oh oh oh oh!”

e infine la mitica cubana “Guantanamera, guajira

guantanamera” …

 mentre uno di loro passava  tra i viaggiatori per

raccogliere un “contributo musicale”.

    Talvolta basta davvero poco per distrarsi,

 alleggerire la mente e sono fermamente convinto

che la musica ha questo potere….

 

la vita….

                                La vita scorre 

                                e non posso fermarla,

                        scorre veloce tra le dita

                 come acqua dalle foglie nuove

     ma non ho petali per trattenerne un poco.  

 

la voce dell’anima…

Le prime piogge bagnano il mio viso ma non i miei sogni,

ci incontreremo lì al solito posto.

Anche se la voce dell’anima parla piano, riuscirai a sentirla.